• Home »
  • Eventi »
  • Essere Donna. Le Donne del Marmo incontrano MariaGiovanna Luini

Essere Donna. Le Donne del Marmo incontrano MariaGiovanna Luini

Si parlerà di Donne, di Libri, di Profumi

21 novembre 2014 ore 18,00
Palazzo Victoria a Verona in Via Adua 8

In occasione della  Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che si celebra il 25 novembre, anche quest’anno L’Associazione Nazionale Le Donne del Marmo vuole dedicare un momento di riflessione su una società in cui il rispetto per le donne appare ancora lontano. Per il 25 novembre 2013 L’Associazione aveva organizzato sempre a Verona la mostra fotografica “Lapides” di Patrizia Dottori. Una selezione di opere del lavoro fotografico dedicato alla condizione femminile e alla discriminazione di genere, realizzato all’interno della cava di granito Luz de Compostella (Spagna).

Quest’anno per l’incontro del 21 novembre 2014 – alle ore 18,00 presso Palazzo Victoria a Verona in Via Adua 8 – l’Associazione ha invitato la dott.ssa MariaGiovanna Luini, scrittrice e comunicatore scientifico nonché senologa IEO, che presenterà il suo libro “Le età della donna. Diario del corpo femminile”. Un libro, una guida che analizza il cammino della vita della donna, dalla nascita all’età più avanzata e suggerisce diete e stili di vita per mantenersi sempre in forma. Oltre ad una sana alimentazione, all’attività fisica e alla prevenzione medica nel libro un prezioso suggerimento: mettere in evidenza i pregi e concentrarsi poco sui difetti.

“Un’occasione speciale – afferma la presidente dell’Associazione, Debora Botteon – per parlare di Donne con una Donna che dedica la sua professione a Donne colpite da malattia e dolore e aiuta chi soffre anche ascoltando, parlando e scrivendo”.

Parole ed emozioni quindi il 21 novembre 2014 a Verona e poiché tra emozioni e olfatto il legame è molto stretto i “Profumi del  marmo” contribuiranno ad arricchire l’atmosfera. “Quando il profumo si fa opera d’arte, le fragranze ti avvolgono in maniera inedita e ti mostrano tutto sotto una luce diversa, più magica, morbida e dolce – continua Debora Botteon – Statuario, Calacatta, Arabescato, tre marmi con declinazioni molto diverse data la loro struttura morfologica e le loro caratteristiche di percezione visiva vengono ora associati non solo all’architettura o alla scultura, ma anche al profumo”.

Pin It